Posted on

Campania – “I dati pubblicati dalla Regione sui presunti contagi nelle scuole rappresentano l’ennesimo tentativo di far passare le fake news per verità, metodo ormai consolidato ma sempre smentito dai fatti.

Nel report mancano i dati di tutti i capoluoghi di provincia, eccetto Salerno, quindi non è ‘censita un’enorme fetta della popolazione campana. Il titolo della pubblicazione é fuorviante perché non dimostra che i positivi delle fasce in età scolastica si siano contagiati tra i banchi.

Per titolare ‘andamento dei contagi nelle scuole’ l’Unità di crisi avrebbe dovuto pubblicare i report dei contagi avvenuti in aula, registrati in ogni istituto scolastico. In ogni caso, a leggere bene le tabelle, salta subito all’occhio che nelle fasce d’età che riguardano bambini e ragazzi che costituiscono la popolazione scolastica, i positivi accertati sono pochissimi rispetto alle fasce d’età successive. Se è giusto monitorare la situazione, non è accettabile farlo in maniera cosi parziale sol per giustificare la propria incapacità a prevenire e controllare nonché per rilanciare la polemica con altre Istituzioni”. Lo scrive in una nota Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania