Posted on

Campania – “A 20 giorni dall’inizio dell’anno scolastico il governo ha finalmente deciso di convocare le Regioni per stabilire le linee guida per la riapertura. Quello a cui stiamo assistendo è un vero e proprio caos, dove ogni Regione e ogni istituto si sta muovendo per conto proprio. Sento di presidi che stanno acquistando con fondi propri i nuovi arredamenti per consentire il distanziamento, altri che da mesi si sgolano, invano, avvisando che la propria scuola non potrà garantire il distanziamento imposto e chiedendo immediate soluzioni alternative.

In questa vicenda c’è un colpevole ritardo del governo, dovuto non solo all’incapacità dei 5 Stelle e del ministro C..Azzolina ma anche a quella della peggior sinistra che in Campania cerca di sfruttare la situazione in termini propagandistici, proponendo soluzioni ridicole come per gli screening per gli insegnanti su base volontaria e l’acquisto dei termo scanner, forse per elargire altre mance elettorali prima del voto. Spero che i cittadini si ricordino di tutto queste nelle urne, alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre prossimi, punendo duramenti chi li ha traditi”. Queste le parole di Enzo Rivellini, candidato alle elezioni regionali in Campania per Fratelli d’Italia.