Posted on

Napoli – Il primato del mondo di Coleman Stewart nei 100 dorso, il bagno di folla per Federica Pellegrini, la simpatia delle cinque medaglie d’oro olimpiche di Caeleb Dressel, le tante iniziative sociali. Lo spettacolo dell’International Swimming League non ha tradito le attese nei primi due match in programma e come nello spirito di quella che è stata definita la Champions del nuoto dà subito appuntamento ai prossimi due match (giovedì 2 e venerdì 3 settembre) con protagonista l’australiana Emma McKeon (oro a Tokyo nella 4x100m sl, argento nella 4x200m sl e nella 4x100m misti e bronzo nei 200m sl) e sabato 4 e domenica 5 settembre con Federica Pellegrini ed i suoi Aquacenturions in vasca.

I PROTAGONISTI – “Napoli è una città che mi porta fortuna. Qui ho vinto la mia prima medaglia internazionale, qui ho stabilito il record del mondo nei 100 dorso, qui c’è cibo fantastico. E’ tutto bello. Inutile dire che questa è la mia piscina preferita”. Parola del 23enne Coleman Stewart che dopo aver migliorato il primato americano, ha battuto il record del mondo nei 100 dorso. “Non mi aspettavo di migliorarlo in questa fase della stagione, ma inutile dire che è stato fantastico”. Per Caeleb Dressel, cinque ori alle Olimpiadi di Tokyo un trampolino verso Parigi 2024: “Non mi ricordate che Parigi è solo fra tre anni. Scherzi a parte non cambierà nulla per la mia preparazione. Al momento mi godo i miei Calì Condors in testa alla classifica e faremo di tutto per vincere ancora”. Per la tarantina Benedetta Pilato, stella degli Energy Standard: “finalmente il pubblico. E’ bellissimo gareggiare vicino casa. Anche i miei genitori sono riusciti ad arrivare per vedere le mie gare. E’ un format che mi piace tantissimo. Ora gareggerò nuovamente il 2 e 3 settembre. Poi dal 16 si torna a scuola prima di essere nuovamente a Napoli”. Per Lilly King, campionessa olimpica nei 100 metri rana alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 e del mondo a Budapest 2017, la differenza a Napoli la fa “la passione della gente e l’amore che hanno per il nuoto. E’ stata una estate strana perché mai successo di tornare a gareggiare così poco tempo. Ho avuto modo di girare un po’ per la città ma anche di concentrarmi sui miei Calì Condors”

FEDERICA PELLEGRINI – “Sono state giornate emozionanti. Gli Aquacenturions erano abituati a vedere la classifica da altre posizioni ed invece chiudere bene è stato bellissimo. In squadra siamo molto calorosi. Io sono molto contenta delle mie gare. Per Napoli avere i più grandi atleti del nuoto mondiale è molto importante. Qui ci sono i migliori al mondo per sei settimane ed è importante. Il mio percorso in vasca è stato bellissimo e sono contenta di fare questi “supplementari” con una squadra fantastica. Questo format è molto giovane. E’ la terza stagione e può crescere tantissimo. In squadra abbiamo tantissimi innesti in più. Vincere la 4×100 mista donne è stata una grandissima emozione e noi ci gasiamo sempre molto in questa staffetta”. Federica Pellegrini tornerà ora in vasca il 4 e 5 settembre e prenderà parte a tutti i match dei suoi Aquacenturions.

IL SOCIALE – La visita delle famiglie degli operai della Whirlpool da anni impegnati in una durissima lotta sindacale per la salvaguardia dei posti di lavoro. Ma anche l’incontro con gli scugnizzi dell’associazione Life e molte altre iniziative sociali di concerto con l’assessore alle politiche sociali del comune di Napoli Donatella Chiodo e la Regione Campania. L’International Swimming League sarà presente a Napoli nell’arco di questo mese con tantissime iniziative a testimonianza di come i campioni del nuoto vogliano essere testimonial del sociale di una città e di una regione per dare, attraverso la loro visibilità, testimonianza dei temi più socialmente rilevanti della collettività

ISL, acronimo di International Swimming League nasce 3 anni fa per volere di Konstantin Grigorishin, imprenditore e filantropo ucraino oggi di base a Londra, che ha stravolto il mondo acquatico con un format innovativo coinvolgendo grandi metropoli mondiali ed i più famosi nuotatori del pianeta. Di fatto ISL è un campionato del mondo a squadre, per la prima volta realizzato nel 2019, nel nuoto. In ISL sin dalla sua prima stagione hanno partecipato tutti i migliori atleti a livello internazionale, con più di 150 medagliati olimpici e mondiali, con nuotatrici e nuotatori provenienti da più di 50 paesi. Tra gli atleti più celebri che hanno partecipato in ISL gli statunitensi Dressel e Ledecky, gli australiani Campbell e Chalmers, gli europei Sjostrom, Hosszu, Manaudou oltre a tutti i migliori azzurri, capitanati dalla “divina” Federica Pellegrini. Per volontà dello stesso Grigorishin ISL ha deciso di tornare in Regione Campania ed in particolare a Napoli, utilizzando sempre la Piscina Scandone come Main Venue, impianto rinnovato nel 2019 grazie alle Universiadi, e la Piscina della Mostra d’Oltremare come Training Center, portando in città la più importante manifestazione sportiva del 2021 oltre che un indotto economico di grande valore.

FORMAT – Tre le fasi previste, la Regular Season (Napoli dal 26 agosto al 30 settembre) con un totale di 11 matches complessivi per 22 giornate di gara. La seconda con i migliori 8 teams che si sfideranno a novembre nei playoff a Eindhoven e infine la Final Four prevista nella prima settimana di gennaio. Broadcaster ufficiale della manifestazione per l’Italia è Sky Sport.

BIGLIETTI – Tutte le gare si svolgeranno dal Giovedì alla Domenica. Si potrà scegliere tra biglietti validi per i singoli eventi oppure per miniabbonamenti da due giornate gare con la possibilità di acquistare anche abbonamenti per tutte le gare di ISL. Prezzi interessantissimi dai 10 ai 40 euro. Info, prezzo e modalità di vendita sul sito www.vivaticket.it