Posted on

Campania – Il Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Campania, l’avv. Paolo Colombo, rivolge un sentito appello alle istituzioni, perché a settembre non ‘dimentichino’ gli alunni con disabilità. “L’apertura delle scuole – spiega il Garante – dovrà avvenire per tutti.

Non dovranno esserci discriminazioni, come purtroppo è accaduto in ragione della pandemia del covid19 con la didattica a distanza. Perciò auspichiamo che non si ripetano gli errori già compiuti e che le famiglie non siano lasciate per l’ennesima volta sole. Inoltre mi auguro che da settembre gli alunni disabili e le loro famiglie siano meglio accolti dalle scuole. Spero che dal primo giorno ci siano l’insegnante di sostegno, l’assistenza specialistica e di base, la dotazione degli ausili necessari, la predisposizione dei mezzi di trasporto e nelle ipotesi che si renda necessaria sia prevista l’assistenza domiciliare. L’istruzione è l’ambito fondamentale – continua Colombo – per la crescita personale e professionale. È propedeutica per l’inclusione delle persone con disabilità. Nella scuola costoro possono meglio limitare o compensare le situazioni di svantaggio”.

In tale contesto, l’avv. Colombo annuncia: “Dal prossimo anno promuoverò alcune iniziative, quali: un concorso di scrittura (‘la disabilità per me’), dei seminari itineranti in alcuni Istituti Scolastici delle varie province per sensibilizzare sulle problematiche della disabilità, ‘Un giorno in Consiglio’ per facilitare l’avvicinamento tra il Consiglio regionale e le classi che hanno dato testimonianza di buona inclusione e la premiazione nell’ambito del premio al merito civico “la Campania che vorrei”  delle stesse”.