Posted on

Casaluce – Antonio Cutillo  in una nota inviata alla nostra redazione dichiara: “La nostra compagine è nata tra le perplessità di tanti che vedevano in essa una delle numerose meteore politiche, destinata ad autodistruggersi nel silenzio di una opposizione che avrebbe dovuto ripercorrere il cliché di quanti ci avevano preceduto.

“Si vis pacem, para bellum”: ci siamo in realtà armati di buone idee, di forza propositiva e di alte motivazioni per assicurare una “pace sociale” cui Casaluce anelava da tempo!!!

Con orgoglio posso affermare, alla luce delle attestazioni di stima ricevute, di rappresentare oggi un baluardo di legalità e di sana amministrazione, rifuggendo da ogni allettante compromesso che avrebbe potuto fornire ad UpC più forza in termini di voti, ma che inevitabilmente lo avrebbe eroso sotto il profilo di quegli ideali a noi tanto cari in quanto fondanti il nucleo stesso del nostro movimento.

Ma il riconoscimento più significativo per UpC e per il mio personale impegno è pervenuto dall’ente Regione Campania nella persona di Gennaro Oliviero, Presidente del Consiglio regionale della Campania.

Con il dott. Oliviero ho condiviso azioni e progetti da mettere in campo ed ho ricevuto dallo stesso forte sostegno nel proseguire in un percorso di rinnovamento del nostro paese, non sempre privo di ostacoli frapposti.

L’ appannaggio di una tale personalità, che tanto ha dato al nostro territorio, ha regalato linfa alle nostre azioni!!!

Abbiamo sperimentato, attraverso il dott. Oliviero, la coerenza delle posizioni politiche, l’alto senso delle istituzioni ed il rammarico, rivolto alla passata amministrazione, per quanto poteva essere fatto ed è stato invece colpevolmente tralasciato.

Tale linea di condotta si è tradotta, per lo stesso, in un successo elettorale assolutamente meritato che ha premiato la correttezza e l’impegno ponendolo alla guida dell’assemblea regionale.

Il dott. Oliviero ha rinnovato e siglato il suo sostegno verso UpC per l’imminente competizione elettorale che ci coinvolgerà con lo slancio di sempre e con il massimo confronto con la cittadinanza.

Il brutto anatroccolo è diventato cigno accecando, con il suo candore, le brutture della passata amministrazione e di quelle che qualcuno, sotto mentite spoglie, vorrebbe apprestarsi a farci rivivere!!!”