Posted on

Castel Volturno – “A Castel Volturno i candidati regionali predicano bene e razzolano male. Migliaia sono i manifesti elettorali affissi in città. Li ritroviamo praticamente ovunque: lungo le strade, su cabine elettriche, sui muri, su contenitori della raccolta degli abiti usati e non solo. E’ una vergogna”. A parlare è Antonio Luise, candidato alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre 2020 tra le fila della“Lega – Premier Salvini”, a sostegno dell’aspirante governatore Stefano Caldoro.

“Bisognerebbe dire ai candidati che esiste un’etica da seguire in campagna elettorale. Non è possibile distruggere il decoro urbano ed avviare un processo dove il più forte vince, annichilendo qualsiasi principio di par condicio – dice il titolare dell’omonima agenzia immobiliare (avente sedi in Castel Volturno – Loc. Baia verde, Pinetamare, Centro Storico – e Napoli) -. Addirittura una consigliera comunale ha affisso il suo 6×3 all’esterno del suo comitato nella giornata di venerdì, ovvero prima dell’avvio dei termini consentiti dalla legge. Vuole dirci che non lo sapeva? Spero che i cittadini notino tali atteggiamenti e ne facciano tesoro quando si ritrovano soli nel segreto della cabina elettorale. E’ questo il loro amore nei confronti degli spazi cittadini, nei confronti della nostra terra. Fortunatamente, a quanto apprendo da fonti a me vicine, i vigili urbani hanno verbalizzato, nella serata del 22 agosto, le prime sanzioni. A loro vanno i miei ringraziamenti per l’alto senso civico dimostrato. Tuttavia, invito tutti a segnalare gli abusi dei prepotenti della politica. Sono pronto, anche a nome della carica che ricopro a livello comunale, a chiedere il sanzionamento di chi si sta rendendo responsabile di tali atti vandalici. Non abbassiamo la testa”.