Posted on

Campania – “I cittadini campani non possono essere vittime degli scontri di potere all’interno della maggioranza Pd-Cinquestelle. Loro litigano senza riuscire a risolvere i problemi e noi ne subiamo le conseguenze. Cosa altro dobbiamo aspettarci?

La scuola, in particolare in Campania, terza regione per numero di ragazzi che abbandonano prematuramente gli studi, è spesso l’unico argine contro l’illegalità. Ora, con la chiusura degli istituti scolastici, decisa da un’ordinanza del governatore De Luca, il rischio di consegnare migliaia di ragazzini nelle mani della camorra si fa più concreto. Saranno loro a pagare il prezzo più alto di questa scelta irresponsabile, risultato dell’immobilismo deluchiano di questi mesi. Un sacrificio che si poteva e si doveva evitare”. Lo scrive in una nota Severino Nappi, consigliere della Lega alla Regione Campania.