Posted on

Napoli – “Finalmente si inizia a comprendere che, per superare il mostruoso disavanzo del Comune di Napoli, la strada giusta da percorrere è quella che noi indichiamo pubblicamente da mesi, al di là delle posizioni politiche, perché ciò che ci sta a cuore è che la terza città d’Italia riparta dopo decenni di immobilismo.

Ora che i fatti hanno dimostrato che il Patto per Napoli era soltanto una boutade elettorale, priva di basi normative e finanziarie, apprezziamo che anche Manfredi abbia capito che è necessario utilizzare il patrimonio immobiliare comunale a garanzia dei finanziamenti necessari, affidandone la gestione ad una società pubblica. Cassa Depositi e Prestiti, lasciandone la destinazione in modo permanente al servizio della città, ne assumerebbe la proprietà, così da appianare debiti e disavanzi del Comune negli stessi tempi previsti dalle leggi vigenti. Da un lato, a pagare non sarebbero i cittadini, come per esempio è accaduto col SalvaRoma, dall’altro si permetterebbe di non svendere i beni che appartengono al capoluogo campano”. Lo afferma Severino Nappi, consigliere regionale e coordinatore cittadino della Lega a Napoli.