Posted on

Parte da oggi, la mia rubrica di promozione letteraria “Libri d’Autore”, (a cadenza quindicinale), non avrà la velleità di recensire i libri, ma di promuovere la loro lettura, attraverso la conoscenza di autori, che grazie alle loro opere consentono a noi di viaggiare con la fantasia.

Inizio la mia nuova avventura con la scrittrice Antonella Alari Esposito, autrice della sua prima opera letteraria, con il romanzo “La bimba con il grembiulino bianco”, edito da Il Quaderno Edizioni.
Antonella Alari Esposito è nata a Salerno nel 1963. Ha coltivato fin da piccola la passione per la lettura, grazie anche agli stimoli del padre, correttore di bozze che si portava a casa il lavoro, facendole conoscere il meglio della letteratura nazionale, nel cui ambito spiccano le amatissime Dacia Maraini ed Elsa Morante.

In età matura, decisa a crearsi un varco oltre il suo consolidato ruolo nella famiglia e nel lavoro, ha preso un felice appuntamento con sé stessa e si è dedicata alla scrittura, dando voce alla sua fertile fantasia a colori ed alla sua voglia di “rivelarsi”.
Il libro parla di una professionista affermata, una documentarista di successo, una donna intelligente, creativa, evoluta, matura d’età, ma ancora immatura nel cuore, ed in cerca di sé, a causa di quella bimba con il grembiulino bianco, che è dentro di lei, che la frena con i nodi irrisolti di un’infanzia tarpata da una madre nevrotica e anaffettiva.
Poi, i sei giorni che cambiano il suo mondo e le permettono di cominciare il grande viaggio verso sé stessa e il suo futuro.
Intorno a lei, un mondo di pulsante umanità: uomini fuori schema, coltivatori del loro ego ma capaci di aprire orizzonti anche oltre i loro errori, donne forti della loro fragilità e fragili della loro forza. Anime nella tempesta e gabbiani nel cuore.
Un romanzo di trasformazione da conquistare e fantasmi da stanare, di paure e di coraggio, di affetti contorti e limpide emozioni, di conflitti pungenti e amori avvolgenti. Un racconto che coinvolge, si beve con piacere e sazia la sete della mente e del cuore.