Contrasto TV

                       
   

Macerata Campania, ‘Libera nos a malo’: la musica di Sant’Antuono contro il diavolo

Macerata Campania –  “Libera nos a malo” il docufilm di Luigi Ferraiuolo sull’antichissima musica di Sant’Antuono di Macerata Campania sbarca al Convegno-Rassegna MAV “Materiali di Antropologia Visiva”, storico appuntamento biennale di antropologia visiva ideato da Diego Carpitella nel 1985.

Il MAV è la più importante rassegna europea, tra le più importanti al mondo, forse la più autorevole, sui documentari video e i reportage fotografici antropologici ed etnografici. La biennale non assegna premi ma i lavori selezionati sono in realtà quelli premiati, perché ritenuti i migliori nel panorama internazionale. L’edizione 2018 organizzata dall’Università di Roma “Sapienza” e dall’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, in collaborazione con il Museo delle Civiltà, si articolerà in tre giornate, dal 22 al 24 novembre 2018, presso la Sala “Diego Carpitella” al Museo delle Arti e Tradizioni Popolari “Lamberto Loria” di Roma. Nel corso della rassegna curata da Emilia De Simoni, Laura Faranda, Francesco Giannattasio, Giovanni Giuriati, Antonello Ricci, sarà possibile vedere su richiesta il docufilm realizzato da Tv2000 nel 2017 per documentare e presentare al grande pubblico la festa di Sant’Antuono che dal XIII secolo si svolge a Macerata Campania in provincia di Caserta.

«La presenza al MAV conferma ancora una volta il grande valore del lavoro svolto dal regista Luigi Ferraiuolo e da Tv2000 nel raccontare la nostra tradizione. Un grazie di cuore da tutta la nostra comunità», commenta così Vincenzo Capuano, segretario della ONG accreditata UNESCO “Associazione Sant’Antuono & le Battuglie di Pastellessa”. «Il documentario sulla musica di Sant’Antuono contro il diavolo di Macerata Campania continua a stupire – spiega l’autore, il giornalista Luigi Ferraiuolo – dopo aver conquistato l’UNESCO in Corea è stato selezionato per il MAV. Il merito è della musica e della tradizione, un unicum al mondo, di Macerata, un tempo rione dell’antica Capua».

Articoli correlati