Posted on

Campania – “Che fine ha fatto l’impegno assunto anche su mia sollecitazione dalla Regione Campania di colmare le lacune relative all’organico dei medici di famiglia?

Soltanto a Napoli città, come denunciato più volte dalle associazioni di categoria, mancano all’appello circa 120 medici di medicina generale. Una carenza che lascia di fatto 160mila cittadini scoperti dell’assistenza primaria in un periodo di emergenza sanitaria senza precedenti. Non era difficile immaginare che con i pensionamenti di molti medici si sarebbe creato un enorme buco. Ma ancora oggi le graduatorie regionali che individuano i professionisti a cui assegnare i posti vacanti sono bloccate. La pandemia ha soltanto portato a galla le falle della rete di assistenza sanitaria territoriale e l’incapacità di De Luca di garantire una prestazione a cui tutti i cittadini hanno diritto.

La Lega chiederà in Consiglio regionale che si avvii un’azione di responsabilità nei confronti dei responsabili amministrativi per mettere fine a questo ennesimo disastro della sanità campana. Nessun cittadino di Napoli o della Campania è un cittadino di serie B”. Lo dichiara Severino Nappi, consigliere regionale e coordinatore della Lega a Napoli.