Posted on

Mondragone – “Nelle democrazie avanzate sono sempre più spesso le Alte Corti a indicare la strada. Le cento e passa pagine della sentenza scritta dal Tribunale costituzionale tedesco -per esempio- sono talmente innovative che fanno dire a tanti- e noi tra questi- che siamo di fronte ad una sentenza rivoluzionaria, che può aprire la porta a una svolta fondamentale della tutela dei nostri attuali diritti in relazione ai mutamenti climatici (qui una sintesi a cura della Corte costituzionale).

La più alta corte della Germania ha stabilito che il governo deve fare di più per ridurre le emissioni di carbonio al fine di proteggere le generazioni future. La sentenza riguarda una causa intentata da un gruppo di giovani attivisti del clima, tra cui Sophie Backsen. Siamo sempre più convinti della necessità di un impegno in prima persona anche a Mondragone dei nostri giovani. Il leader locale dei Verdi Giampaolo Romano da tempo cerca di sensibilizzare ragazze e ragazzi a “scendere in campo”, mettendo a disposizione la lunga esperienza dei Verdi di Mondragone e l’utile lavoro che da anni sta facendo in regione Campania il nostro Consigliere Verde Francesco Emilio Borrelli.

Ritornando sul lavoro delle Alte Corti, occorre sottolineare che anche nel nostro Paese, come sappiamo, la Corte costituzionale sta “dettando legge” e tenendo la barra dritta per cercare di non far deragliare un regime politico, quello democratico, stressato da molteplici fattori interni ed esterni. L’AMBC ha cercato di evidenziare negli anni alcune di queste pronunce, che non sempre- purtroppo- hanno avuto le ricadute che avrebbero dovuto avere nella realtà locale. Di recente -per esempio- la Corte costituzionale ha dichiarato illegittimo il dispositivo di ripiano del Fondo anticipazioni di liquidità (Fondo anticipazioni di liquidità recato dal dl 162/2019, art. 39-ter, co. 2 e 3): https://www.eius.it/giurisprudenza/2021/222.

Qui un documento messo a punto dall’IFEL, la fondazione dell’ANCI, sulla gravi ripercussione che la recente sentenza 80/2021 potrebbe avere su tantissimi comuni: https://www.fondazioneifel.it/documenti-e-pubblicazioni/item/download/4806_16d7e71650c668c77e6bac2e75e81c01. Il nostro Comune dovrebbe “dormire tra due guanciali “(è solo ironia la nostra!), anche perché abbiamo avuto modo di leggere sulle pagine di Enti Locali & Edilizia de Il Sole 24 Ore un commento ficcante a questa sentenza dell’esimio professore Carmine Cossiga, che sta assistendo- in qualità di consulente- il comune davanti alla Corte dei conti, che avanza contestazioni pesantissime sul bilancio comunale: https://www.ilmattino.it/caserta/mondragone_si_all_indagine_della_corte_dei_conti_dopo_gli_esposti-5444591.html. Gentili Consigliere e Egregi Consiglieri comunali, sarebbe il caso di pretendere che il Sindaco, nonché assessore al bilancio, riferisca al Consiglio comunale- e quindi alla Città- sul procedimento in corso davanti alla Corte dei conti, sugli effetti di questa ultima sentenza della Corte costituzionale sul bilancio comunale e, più in generale, sull’annosa “spalmatura” degli ingenti debiti comunali (molti ancora sommersi) in un arco temporale irragionevole e che l’Alta corte ha da tempo bocciato.

Pronuncia rispetto alla quale il comune non si è adeguato. Terminiamo con un ricordo e una proposta: il 9 maggio prossimo ricorre il 43° anniversario della barbara uccisione per mano della mafia di Peppino Impastato (9 maggio 1978). Qui (per i più giovani) qualche informazione in più su Peppino Impastato: https://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/peppino_impastato_vers._def.pdf. I valori che caratterizzarono l’attività di Peppino Impastato furono: lotta alla mafia e all’oppressione e impegno per i diritti umani e giustizia sociale. Valori che vanno costantemente perseguiti e tramandati ai nostri giovani: https://www.casamemoria.it/. Per ricordare Peppino Impastato e ribadire permanentemente la lotta a tutte le mafie, l’AMBC propone al presidente della Commissione Toponomastica cittadina di intitolargli una strada/piazza della città, possibilmente in un luogo frequentato dalle nostre ragazze e dai nostri ragazzi. Alla Commissione Toponomastica segnaliamo inoltre alcune riflessioni e proposte avanzate nel tempo dall’AMBC, sperando di fare cosa utile: https://www.anteprima24.it/caserta/mondragone-bene-comune-nugnes-2/; https://www.81034.it/toponomastica-un-po-piu-al-femminile/.