Posted on

Napoli – “Accolgo con estrema soddisfazione l’annuncio della realizzazione, alla periferia Est di Napoli, di un grande Ospedale Pediatrico che colmi una carenza assistenziale materno-infantile che non era più assicurata in città, soprattutto dopo la chiusura dell’ospedale Annunziata e il depotenziamento di reparti pediatrici nei principali nosocomi dell’Asl Napoli 1.

Da anni mi batto per la realizzazione della rete materno-infantile sul nostro territorio, e tra i risultati di cui vado più orgogliosa c’è l’aver impedito, nella scorsa legislatura, la soppressione del Polo materno-infantile dell’Ospedale del Mare. Grazie a quella struttura si è potuta erogare alle madri e ai bambini dell’area metropolitana di Napoli un’offerta assistenziale rivelatasi fondamentale soprattutto durante l’emergenza pandemica, che ha visto soppressi molti reparti per dare spazio all’assistenza covid. Un risultato conseguito dopo un grande impegno portato avanti per anni, che ha visto schierati al mio fianco parlamentari e cittadini. Ed è solo grazie al lavoro portato avanti insieme all’allora ministro della Salute Giulia Grillo, che il piano ospedaliero regionale è stato modificato e adattato alle esigenze del territorio, prevedendo la possibilità oggi di realizzare un nuovo Polo pediatrico che, nel progetto annunciato dal governatore della Campania, ha l’ambizione di divenire il più grande e il più attrezzato del Paese”. Così la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania e capogruppo regionale M5S Valeria Ciarambino, commentando l’annuncio di De Luca a costruire in tre anni un Polo pediatrico regionale nei pressi dell’Ospedale del Mare.