Posted on

Caserta – Una delegazione della Unione Territoriale del lavoro di Caserta ha partecipato questo pomeriggio a Napoli alla tappa Campana del Tour itinerante, organizzato dalla Ugl per celebrare la festa dei lavoratori 2021. Un primo Maggio diverso da tutti gli altri che a partire da oggi toccherà trenta province dello stivale dove il Segretario Generale e i dirigenti confederali incontreranno, nel pieno rispetto delle normative anti Covid, i lavoratori ed il dirigenti locali.   

“I nostri territori sono patria di eccellenze industriali, culturali ed artigianali, ma anche e purtroppo luoghi di grandi problematiche sociali” ho commentato il Segretario Provinciale Ferdinando Palumbo. “Il tema della legalità che ha contraddistinto la manifestazione odierna è in cima alle priorità della struttura di Caserta. La mancata applicazione delle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro, ivi comprese quelle relative all’emergenza coronavirus, la terra dei fuochi, il lavoro sommerso, la questione irrisolta della bonifica di Calvi Risorta, la violenza di genere, sono argomenti che trattiamo quotidianamente e problematiche per le quali cerchiamo soluzioni. Il Primo Maggio resta comunque una festa dedicata alle riflessioni sul mondo del lavoro. Addetti del Turismo, dell’industria, del commercio, lavoratori ambulanti e nuovi poveri aspettano risposte dalle istituzioni; dopo settantuno anni dalla nascista il nostro compito continua ad essere quello di ascoltare, rappresentare e proporre, azioni che tutti i segretari di categoria di terra di lavoro svolgono mirabilmente”.