Contrasto TV

                       
   

Viaggi, una vera e propria oasi naturale: la riviera ionica della Basilicata

Viaggi – Tante sono le bellezza italiane che attraggono migliaia di turisti nella stagione estiva, tra cui la riviera jonica della Basilicata.

Un mix di arte, cultura, mare limpido e natura incontaminata in 40 km di costa;  arrivando da nord possiamo visitare la prima località, Metaponto, con spiagge dalla sabbia finissima e mare limpido circondate da boschetti di eucalipto che donano un senso di freschezza infinita e inoltre si può visitare il sito archeologico metapontino.

Procedendo l’itinerario, più a sud, abbiamo Lido Quarantotto e Marina di Pisticci, dove qui la spiaggia è immersa in una gigantesca macchia mediterranea, e si possono osservare infiniti colori e odorare infiniti profumi a causa della presenza di ginepri, lentischi e mirti.

Successivamente abbiamo le splendide spiagge di San Basilio, San Teodoro e Macchia, località romantiche e adatte per chi è in cerca di relax e tranquillità. Molti turisti amano il tramonto in queste zone, che rende il tutto spettacolare e amorevole.

Poi abbiamo Policoro, il luogo più celebre della costa jonica, qui i fondali sono molto profondi; anche se molto frequentate le spiagge, c’è stata la nidificazione di alcune tartarughe in via d’estinzione in questa zona, come la caretta-caretta.

Più a sud ancora, c’è Nova Siri, dominata da una torre cinquecentesca, la quale era punto di avvistamento e di difesa dai saraceni. Una costa jonica molto bella e particolare da godersi assolutamente.

Articoli correlati