Posted on

Napoli – La scherma italiana d’elite arriva a Napoli. Si è tenuta oggi, nell’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino, la conferenza stampa di presentazione dei Campionati Italiani Assoluti di Scherma, in programma al PalaVesuvio di Ponticelli dal 4 al 6 giugno 2021. 

I Campionati, organizzati dagli olimpionici e co-presidenti dell’Associazione Milleculure, Diego Occhiuzzi e Patrizio Oliva, rappresentano  il primo evento nazionale per la scherma dopo le chiusure dovute alla pandemia e anche la competizione più prossima alle Olimpiadi di Tokyo, che partono il 24 luglio. 

“Stavamo aspettando questo evento da un anno, era uno dei cardini della programmazione sportiva in città – ha detto l’assessore allo sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello, presente alla conferenza stampa -, vedremo grandi atleti esibirsi al PalaVesuvio rimesso a nuovo due anni fa, con i fondi dell’Universiade. E’ uno degli impianti migliori di Napoli. Siamo felici che la scherma, con grandi tradizioni a Napoli, torni in città. E’ un grande evento che si svolge in periferia”. 

Ha preso poi la parola Diego Occhiuzzi, co-organizzatore dei Campionati Italiani di Scherma, assieme a Patrizio Oliva: “Siamo davvero felici del lavoro fatto, è stato difficile pianificare, rimandare e poi ripensare l’evento, la scherma mancava a Napoli da 15 anni. Gli atleti saranno qui a testarsi per le Olimpiadi di Tokyo. Il mio ringraziamento va agli sponsor, non è facile organizzare eventi a Napoli, soprattutto in questo periodo”. 

Maurizio Randazzo, vice presidente vicario della Federazione Italiana Scherma (FIS), sottolinea il lavoro svolto dal comitato organizzatore per i Campionati Italiani, che saranno trasmessi in diretta su RaiSport: “C’è stato un grande impegno, anche per rispettare i protocolli Covid-19. Ho visitato il PalaVesuvio, tutto è pronto, si tratta dell’ultima gara a squadre prima dei Giochi, arriveranno in pedana atleti assai motivati”. 

Patrizio Oliva, co-presidente dell’Associazione Milleculure e co-organizzatore dei Campionati assieme a Diego Occhiuzzi, sottolinea l’importanza di portare eventi così importanti nelle aree periferiche della città: “Lo sport, come arte e cultura, va portato nelle periferie, nelle zone più in difficoltà, per portare il bello come esempio per i più giovani. Il Covid-19 ci ha buttato a terra, ma ci siamo rialzati, come insegna lo sport. Saper cadere e poi rialzarsi. Ci saranno grandi atleti, attraverso i Campionati vedremo i grandi schermidori del futuro, come associazione Milleculure è stato un grande onore organizzare questo evento”. 

Alla conferenza stampa è intervenuto anche Patrizio Podini, amministratore delegato di MD Italia, principale sponsor dei Campionati: “MD crede nello sport, come ha mostrato negli anni, la scherma è troppo poco seguita in Italia, tanti napoletani e stranieri potranno godere delle bellezze di Napoli, un’occasione unica”. Presente anche Luigi Cordioli, Brand Manager Fenc’it Decathlon, uno degli sponsor dell’evento, così come l’azienda E. Marinella: “Abbiamo creduto nel progetto dei Campionati Italiani a Napoli, avevamo progetti enormi, poi ridimensionati per la pandemia, i Campionati sono il trampolino per i Giochi. Buon evento a tutti!”.