Posted on

Carinaro –  E’ venuto a mancare all’affetto dei suoi cari e di tutti noi il carissimo Francesco Mattiello di anni 84.

Giuseppe Barbato in una nota inviata alla nostra redazione dichiara: “Una persona, un marito, un padre, un nonno e soprattutto un amico per tutti noi. La sua dipartita ha destato un dolore nei suoi cari e uno sconforto anche in noi che abbiamo avuto il privilegio della sua amicizia.

Chi scrive serba tanti ricordi che lo legano al caro Francuccio: amico di mio padre e di tutta la famiglia a cui era legato da grande stima e rispetto, anche con la consorte Rosetta ,amica d’infanzia di mia zia Annunziata , sin dai tempi dell’ Azione Cattolica, l’amicizia è’ rimasta salda negli anni .

Il caro Franco è stato nella sua gioventù un attivista politico al fianco del Sindaco Paolo Mattiello, memorabile è rimasta la sua orazione funebre l’ otto gennaio del 1965 in piazza Trieste proprio per il suddetto Sindaco , morto prematuramente durante il suo mandato. Franco è stato la “mente” , oggi si direbbe coordinatore , delle varie campagne elettorali a cavallo degli anni ’50 e ’70 . Come non ricordare la storica sezione politica dei social- democratici nel palazzo di Leopoldo Di Ronza ( la torretta) in via Zampella , dove si riunivano e programmavano le varie azioni politiche da attuare? Dirigente dell’ ex Provveditorato agli Studi di Napoli oggi Ufficio Scolastico Regionale della Campania era in quiescenza: stimato e voluto bene da tanti Carinaresi soleva passare qualche momento di svago nel vicino bar e scambiare tante volte, anche con chi scrive, tante opinioni senza mai tralasciare l’interesse per la situazione politica locale.

Ha destato molta commozione il manifesto a lutto degli adorabili nipoti: Francesco, Alessandro, Ernesto, Rossana, Sarah e Serena che hanno salutato il nonno con amore scrivendo “CIAO NONNO FRANCUCCIO”. All’amata moglie Rosa Di Ronza, ai cari figli la professoressa Marianna , Antonio e Nevio, alle nuore Maria e Anna , alla sorella e ai familiari tutti la mia vicinanza e le sentite condoglianze. Grazie caro Franco per tutto quello che hai fatto per Carinaro : certamente ci mancherai. Carinaro perde un altro suo figlio illustre che ha dato tanto per la sua crescita culturale e sociale. Riposa in pace Direttore. Con immutato affetto Peppe Barbato”