Posted on

Mondo – Scoppia un nuovo epicentro in Cina di Coronavirus, stavolta parliamo di Shulan, cittá al nord della Cina.

 Nel paese del Dragone e dall’inizio della scorsa settimana è stato imposto ai suoi 700mila abitanti un lockdown rigidissimo, al pari di quello adottato proprio a Wuhan, lì dove l’epidemia è scoppiata a dicembre, per più di 70 giorni fino al 3 aprile scorso. Solo una persona per nucleo familiare è autorizzata a uscire per fare la spesa, ma non tutti i giorni e non per più di due ore, intensificando di conseguenza i controlli sugli spostamenti. Per di più, i complessi residenziali con casi Covid-19 confermati o sospetti sono stati chiusi da lunedì, senza che a nessuno sia permesso di entrare o uscire. Le forniture giornaliere di beni di prima necessità sono consegnate direttamente a casa dai supermercati locali.